Vuoi rimanere aggiornato sul mondo delle startup? Visita il nostro blog

Social media marketing strategie e vantaggi
Tempo di lettura: 13 minuti
Aggiornato al 16 Gennaio 2024

Social Media Marketing: cos’è, strategie e vantaggi

Aver ideato e creato un prodotto o un servizio incredibile non basta per raggiungere il successo con la tua startup. Le persone, infatti, devono esserne a conoscenza e, soprattutto, devono percepire nettamente il desiderio o la necessità di utilizzare quel prodotto oppure di usufruire di quel servizio.

Il Social Media Marketing è un ottimo modo per trovare e connetterti con i clienti, potenziali e abituali. Per essere più chiari, quello che ti stiamo prospettando, al giorno d’oggi, non è più solo una possibilità: devi assolutamente utilizzare i social media come canali per promuovere la tua attività online.

Non è ora il momento di soffermarci a ragionare sui diversi motivi per i quali il Social Media Marketing è così importante (anzi, fondamentale) per un’attività che intende promuovere il suo brand e i suoi prodotti o servizi sul web; adesso la priorità, per te, deve essere quella di capire con precisione cos’è il Social Media Marketing.

 

Cos’è il Social Media Marketing?

Il significato di Social Media Marketing può apparirti banale, ma sapere esattamente di cosa si tratta può aiutarti a capire come sfruttarne al meglio tutte le potenzialità. Ancora oggi, del resto, in molti fanno confusione tra Social Marketing e Social Media Marketing, due concetti che, malgrado siano simili dal punto di vista linguistico, sono in realtà profondamente diversi in termini di significato. Procediamo con ordine.

 

Definizione e ruolo del Social Media Marketing

La definizione di Social Media Marketing, in genere, fa riferimento a una particolare forma di digital marketing nella quale per promuovere un brand e i suoi prodotti o servizi vengono utilizzate le reti sociali e le piattaforme di networking.

A livello più pratico, il Social Media Marketing consiste in un insieme di strategie messe in atto sulle piattaforme social al fine di raggiungere nuovi clienti, coinvolgere e fidelizzare quelli già acquisiti e diffondere la propria immagine e i propri valori. Lo scopo ultimo è quello di migliorare la presenza sui social media dell’azienda, che è strettamente legata alla sua visibilità, al suo posizionamento e alla sua reputazione e da cui dipendono molte delle decisioni d’acquisto dei suoi clienti.

L’idea di base di questa branca del marketing digitale è quella di farsi trovare dai potenziali clienti proprio in quei luoghi virtuali dove loro trascorrono più tempo quando si trovano online.

 

Differenza tra Social Marketing e Social Media Marketing

Per sgomberare ogni dubbio sul significato di Social Media Marketing è opportuno chiarire un equivoco già citato che, troppo spesso, genera confusione in chi si approccia per la prima volta a questa forma di marketing digitale.

Può capitare, infatti, di imbattersi nell’utilizzo di “Social Marketing” come sinonimo di “Social Media Marketing”, in riferimento all’insieme di strategie di marketing realizzate tramite i social; in realtà, però, il Social Marketing è una disciplina differente, resa famosa negli anni Settanta del secolo scorso da Philip Kotler e Gerald Zaltman e che si riferisce alla branca del marketing che ha lo scopo di promuovere cause sociali e/o di interesse generale.

 

I benefici del Social Media Marketing

Nel far chiarezza sul concetto di Social Media Marketing sono stati citati in generale alcuni dei benefici di cui puoi godere nel momento in cui decidi di ricorrere a questa forma di marketing (o, per meglio dire, nel momento in cui riesci a mettere in pratica i suoi principi nella maniera corretta, adottando le giuste strategie sui giusti canali). Per iniziare a capire perché il Social Media Marketing è così fondamentale, però, è opportuno definire questi benefici con più precisione.

Prima, però, è importante chiarire come funziona il Social Media Marketing. Lo faremo in breve: imprese e organizzazioni creano delle comunità online (oppure si connettono a comunità già esistenti) che condividono gli interessi e i valori da loro promossi, propongono agli utenti contenuti per loro rilevanti e stimolano le discussioni sul brand (e non solo); gli utenti, reagendo a queste sollecitazioni, si affezionano al marchio e attivano un passaparola positivo all’interno della loro rete di contatti. Da queste interazioni, come già sottolineato, è possibile trarre diversi benefici.

 

Miglioramento della Customer Satisfaction e Brand Loyalty

Uno dei benefici del Social Media Marketing è il miglioramento della Customer Satisfaction. Dal momento che gli utenti trascorrono molto tempo sui social media è lì che le aziende possono intercettare dubbi, richieste e lamentele sui loro prodotti e servizi e, di conseguenza, attivarsi tempestivamente per risolvere ogni problema, dimostrando così agli utenti di comprendere le loro esigenze e di saperle adeguatamente soddisfare.

Questa particolare attenzione mostrata dal brand genera una percezione positiva negli utenti, che, in conseguenza di ciò, risultano più invogliati a tornare ad acquistare da quel marchio. L’impegno a ricomprare un determinato prodotto o servizio anche a prescindere dai cambiamenti di prezzi e caratteristiche, sulla base di una preferenza dettata dalla fedeltà a un preciso marchio, è ciò che viene definito Brand Loyalty.

 

Incremento dei contatti commerciali e delle vendite

Il fatto che sui social media ci sia ormai praticamente chiunque ti permette di sfruttare le strategie di Social Media Marketing anche per aumentare la rete di contatti commerciali e le vendite. Su queste piattaforme, infatti, puoi trovare non solo i tuoi clienti abituali o potenziali, ma anche fornitori e nuovi partner commerciali. Per una startup, inoltre, la promozione sui social media si rivela particolarmente importante anche nell’ottica della ricerca di nuovi investitori.

 

Aumento del traffico web e del Brand Awareness

Un terzo beneficio importante che puoi ottenere attivando campagne di Social Media Marketing è l’incremento del traffico sul sito web. Pubblicare in modo costante (seguendo una precisa strategia e un preciso calendario editoriale) i contenuti del sito e del blog aziendale sui social media ti consente di raggiungere utenti diversi da quelli che potresti raggiungere con la SEO o con Google Ads. Come per i motori di ricerca, anche sui social media accanto alla pubblicazione “organica” devi prevedere campagne “a pagamento”, così da poterti assicurare traffico di alta qualità verso il sito web.

Fino a questo momento non se n’è fatta menzione ma è importante che tu sappia che la Brand Awareness (cioè, la Consapevolezza del Marchio) è il motivo più importante per le quali le startup dovrebbero fare Social Media Marketing, dal momento che queste piattaforme offrono una visibilità privilegiata alle aziende che devono farsi conoscere sul mercato in tempi relativamente brevi. Sappi, però, che l’unico modo per ottenere questa visibilità è fornire contenuti di valore utili ed interessanti.

 

Le sfide del Social Media Marketing

Adesso che hai ben chiari i benefici di cui puoi godere decidendo di ricorrere al Social Media Marketing per la tua startup, è importante che tu conosca anche le sfide che ti troverai ad affrontare. Niente paura: per vincerle, ti basterà arrivare a esse adeguatamente preparato. Siamo qui per questo: nelle prossime righe, infatti, è spiegato nel dettaglio in che modo gestire risorse e contenuti sui social media e come salvaguardare la reputazione del brand su queste piattaforme.

 

Gestione delle risorse e dei contenuti

Al giorno d’oggi, esistono tante piattaforme social (anche molto differenti tra loro per caratteristiche e funzionamento) ed è quindi necessario che tu riesca a identificare le più utili in base ai tuoi obiettivi.

Uno degli errori più comuni consiste nel ritenere necessario essere ovunque; al contrario, è fondamentale che tu proceda a un’attenta selezione delle piattaforme social dove puoi essere presente in modo continuativo ed efficace, sia sulla base del tuo target di riferimento (su quali piattaforme puoi trovare i tuoi potenziali clienti? Dove trascorrono più tempo?) che, anche e soprattutto, in relazione al tuo budget.

C’è, poi, un altro errore frequente commesso da chi si approccia al Social Media Marketing in maniera non corretta: pensare di poter replicare i contenuti nello stesso identico modo su piattaforme diverse e ottenere, in questo modo, i medesimi risultati ovunque. Proprio perché ogni piattaforma social è diversa, però, è invece molto importante diversificare i contenuti, così da adattarli alle esigenze specifiche di ogni canale.

Tutto ciò, ovviamente, richiede un dispendio di risorse (non solo economiche) molto importante, a partire dalla produzione materiale dei diversi contenuti. Nel valutare le risorse a tua disposizione c’è una voce di spesa particolare che devi considerare: è quella dedicata alla creazione di campagne a pagamento. I diversi strumenti per la pubblicazione di annunci a pagamento all’interno dei vari social media ti danno la possibilità di raggiungere target altamente personalizzabili e specifici, con obiettivi altrettanto precisi. Un aspetto positivo in tal senso è che puoi decidere tu stesso il budget da investire.

 

Gestione della reputazione online

La produzione di contenuti interessanti, pertinenti e utili non è l’unica sfida alla quale ti sottopone il Social Media Marketing: un ruolo altrettanto importante è rivestito dalla gestione della reputazione online. Come già sottolineato, infatti, il miglioramento della Customer Satisfaction è un aspetto assolutamente centrale del Social Media Marketing.

Le piattaforme social mettono al centro gli utenti e permettono a ciascuno di esprimere la propria opinione su un marchio e di comunicarla a un pubblico potenzialmente molto vasto. Tutte queste opinioni contribuiscono a definire la reputazione di un brand e, per questo, è fondamentale riuscire a monitorare costantemente le interazioni social e la percezione del marchio tra gli utenti, intervenendo tempestivamente per rispondere a dubbi, risolvere problemi e, più in generale, moderare le conversazioni. Approfondiremo ulteriormente quest’aspetto tra poco; prima, infatti, c’è un altro aspetto da considerare.

 

Strategie efficaci di Social Media Marketing

Se sei qui è perché vuoi innanzitutto sapere come fare Social Media Marketing in modo efficace ed è ora arrivato il momento di entrare nel vivo della questione, analizzando le migliori strategie per raggiungere il successo con la tua startup. Nulla va lasciato al caso: affinché possano rivelarsi efficaci, i contenuti da pubblicare devono essere inseriti all’interno di una strategia ben precisa, che deve tenere conto di vari fattori, tra cui, su tutti, gli obiettivi e il target.

 

Definizione degli obiettivi e del Target Audience

I contenuti da te pubblicati sui social media devono incuriosire, informare, coinvolgere e persuadere l’audience ma per far sì che tutto ciò possa accadere è necessario che tu sappia a chi ti stai rivolgendo.

Può essere molto utile in tal senso creare delle “personas”, in maniera similare a quanto avviene nel marketing puro con le buyer personas. Si tratta, per farla breve, di prototipi ideali dei tuoi utenti-tipo. Per costruire questi profili puoi raccogliere e analizzare i dati sul web e/o far ricorso a sondaggi e ricerche specifiche. Una volta definite le tue personas, ricordati che, tramite attività di Listening, devi anche capire su quali piattaforme social puoi trovarle.

La definizione del tuo Target Audience è molto importante: solo se hai ben chiaro chi è il tuo pubblico di riferimento i tuoi contenuti social possono risultare davvero efficaci e possono consentirti di raggiungere i tuoi obiettivi. Ma quali sono questi obiettivi?

Anche in questo caso non puoi lasciare spazio ai dubbi perché gli obiettivi possono essere molteplici. Devi, quindi, operare scelte ben precise: potresti “semplicemente” puntare ad aumentare la visibilità del tuo brand oppure voler raggiungere traguardi più articolati, come per esempio migliorare la reputazione del tuo marchio, aumentare il traffico sul tuo sito o trovare nuovi clienti.

A prescindere da qualsiasi tipo di scelta, è importante che ogni tuo obiettivo sia “SMART” e, cioè, “Specific” (Specifico), “Measurable” (Misurabile), “Achievable” (Raggiungibile), “Realistic” (Realistico) e “Time-bound” (Definito nel tempo).

Tieni conto, inoltre, che in base all’obiettivo variano anche le metriche e i KPI da monitorare per verificare l’andamento della campagna e tener traccia dei risultati ottenuti.

 

Creazione di una strategia di contenuto

Se sei stato attento fino a ora, già saprai che i contenuti devono essere plasmati sugli obiettivi e sul target, ma anche sui social media ai quali sono destinati e sul budget a disposizione.

Ciò di cui hai bisogno è un piano editoriale, dove, oltre ai contenuti da creare (possono essere articoli, news corporate, interviste, immagini, video, infografiche etc.), devi specificare anche chi deve crearli, i giorni e gli orari di pubblicazione sui vari social media, il tone of voice da utilizzare e tanti altri aspetti che contribuiscono a definire la tua strategia di contenuto.

A proposito della tipologia di contenuti da pubblicare, per esempio, ci sono varie teorie: una strategia possibile è quella di ricorrere alla cosiddetta Regola dei Terzi, in base alla quale un terzo dei contenuti deve promuovere l’azienda e i suoi valori, un terzo deve essere incentrato su storie e idee riguardanti il settore di sua appartenenza e un terzo deve puntare sui prodotti o servizi offerti.

Un’altra strategia fa, invece, riferimento alla regola 80-20 di Pareto: l’80% dei contenuti devono avere l’obiettivo di informare o intrattenere gli utenti e il restante 20% deve promuovere il brand e i suoi prodotti o servizi.

Anche per quanto riguarda la frequenza di pubblicazione ci sono varie teorie, anche se tutte concordano sulla necessità di mantenere un ritmo costante, a prescindere dal numero preciso di articoli da pubblicare nell’arco della settimana (questo dato varia anche in base al social media specifico). Non temere: una grande mano per capire quando (e con che frequenza) pubblicare i tuoi contenuti ti arriverà dai dati.

 

Monitoraggio e analisi dei risultati

Misurare il successo delle tue attività di Social Media Marketing è molto importante ma, talvolta, è anche complicato. L’attività di promozione sui social media, come tutte le attività di marketing, deve, ovviamente, portare a un ritorno sull’investimento (è ciò che viene definito Social Media ROI) ma può risultare ostico determinare l’effettivo contributo di alcuni investimenti, in particolar modo quando passa del tempo tra l’investimento stesso e il ritorno da esso generato. Ti basti pensare al ritorno in termini di Brand Equity generato da alcune attività sulle piattaforme social.

Più che ragionare in termini di costi e ricavi, quindi, quando si calcola il Social Media ROI è utile pensare in termini di comportamenti digitali e motivazioni legati a specifici obiettivi. Ciò detto, può esserti utile sapere che, in linea di massima, il Social Media Marketing, se eseguito e analizzato in modo corretto, ha un ROI tendenzialmente più alto rispetto ad altre forme di marketing.

Come già abbiamo avuto modo di accennare, dagli obiettivi strategici dipendono anche le metriche da monitorare per verificare che questi vengano raggiunti. Un esempio pratico ti aiuterà a capire meglio quanto appena detto: se il tuo obiettivo specifico è migliorare il traffico sul sito proveniente dai social media, un KPI da monitorare con attenzione è certamente il Click Through Rate (CTR), che ti fornisce un’idea di quanti utenti incuriositi dal post hanno cliccato sul link in esso contenuto atterrando così sul sito aziendale.

Un consiglio generale è quello di tenerti alla larga dalle cosiddette “vanity metrics”: sono quegli indicatori (come, per esempio, il numero di like, di commenti o di condivisioni di un post) che non restituiscono informazioni utili ad analizzare e certificare il successo di una strategia di Social Media Marketing. Tieni a mente le parole di Lori Taylor, fondatrice e CEO di The Produce Moms:

“Diventare virali non è un risultato; è un avvenimento. A volte succede; a volte no. Ricorda solo che i fan sono vanità e le vendite sono salute”.

In molti casi sono le stesse piattaforme social a fornire in modo gratuito strumenti di data analytics in maniera gratuita ma, per obiettivi più complessi, puoi anche utilizzare tool specifici che consentono anche di procedere ad analisi integrate tra diversi social media.

 

Il ruolo dei Social Media nel business moderno

È arrivato ora il momento di approfondire ancor più nel dettaglio il motivo per cui al giorno d’oggi i social media sono così importanti per startup e aziende. Queste piattaforme rappresentano ormai luoghi virtuali di ritrovo frequentatissimi, all’interno dei quali ci si scambiano continuamente idee, opinioni e consigli. Tutto ciò ha diverse ripercussioni nel business moderno.

 

State of social media 2023

State of social media 2023 – Source Meltwater

 

Interazione e coinvolgimento del pubblico

Saper coinvolgere gli utenti sui social media è diventato un imperativo categorico per chi ha una startup o un’azienda e tu non fai certo eccezione. Devi sapere, infatti, che così facendo, il legame tra il tuo brand e i clienti ha la possibilità di diventare sempre più stretto perché gli utenti, sentendosi coinvolti nella narrazione dell’azienda, saranno più propensi ad acquistare da te e a condividere esperienze positive con la loro cerchia di contatti.

Non solo: saper interagire col pubblico e sapere coinvolgerlo ti offre anche preziosi spunti e indicazioni sulle necessità e sui desideri del tuo target.

Alla luce di tutto questo, non ti sorprenderà sapere che molti dei brand che riscuotono più successo sui social sono proprio quelli che sono soliti condividere i post degli utenti (un esempio su tutti: gli unboxing) e chiedere loro opinioni e consigli.

 

Influenza delle conversazioni online sulle decisioni di acquisto

I social media rivestono un ruolo cruciale nel business moderno anche per un altro motivo: gli utenti trascorrono ormai moltissimo tempo su queste piattaforme perché qui possono scambiarsi idee sugli argomenti più disparati, ascoltare opinioni differenti e cercare informazioni utili, anche in previsione dei loro acquisti.

Non devi sottovalutare questo aspetto: hai mai sentito parlare di “riprova sociale”? È un principio secondo il quale le persone tendono ad accettare e a ritenere più meritevoli di approvazione quei comportamenti che sono condivisi da un grande numero di persone. I social media hanno ridefinito questo concetto, potenziando ulteriormente le sue implicazioni sulle decisioni d’acquisto degli utenti. In questa ottica, oggi, diventa ancor più importante saper intercettare e gestire tempestivamente eventuali crisi generate da commenti negativi, che potrebbero compromettere seriamente il rapporto di fiducia tra il marchio e i suoi clienti.

 

Conclusioni: perché il SMM è essenziale per il tuo business

Come detto all’inizio di questo approfondimento, il Social Media Marketing non è “solo” importante per il tuo business: è essenziale. I vantaggi di cui può beneficiare la tua startup utilizzando nel modo giusto questa forma di marketing dovrebbero ormai esserti chiari; per questo motivo, per darti una ulteriore motivazione in più, abbiamo deciso di parlarti brevemente di quello che è stato ribattezzato come l’evoluzione 2.0 del commercio online: il Social Commerce.

Con questo termine si fa riferimento alla possibilità offerta da alcuni social media agli utenti di effettuare l’acquisto di un prodotto o servizio di un’azienda direttamente all’interno delle piattaforme, in maniera nativa e fluida, perfettamente integrata nell’esperienza utente dei social stessi. In questo modo, la procedura d’acquisto diventa più rapida e il filo che unisce brand e cliente ancora più diretto.

Nato in Cina, il Social Commerce ha ormai preso piede anche in Europa e in Italia e rappresenta un’ulteriore ghiotta opportunità per startup e aziende, oltre che, per te, un motivo in più per puntare sul Social Media Marketing per raggiungere il successo.

Nicola Zanetti

Founder B-PlanNow® | Startup mentor | Startup consulting & marketing strategist | Leading startup to scaleup | Private angel investor | Ecommerce Manager | Professional trainer | Book writer

info@b-plannow.com

Lascia un commento