Vuoi rimanere aggiornato sul mondo delle startup? Visita il nostro blog

7 consigli essenziali per sostenere la crescita aziendale
Tempo di lettura: 4 minuti
Aggiornato al 04 Marzo 2024

7 Consigli essenziali per sostenere la crescita aziendale

Avere una bella idea può rendere relativamente semplice avviare una startup, ma per trasformare l’impulso iniziale in un successo duraturo è necessario sostenere la crescita aziendale.

Ricorda, a questo proposito, l’insegnamento di Paul Graham:

“Una startup può avere una grande idea, ma è la crescita continua che la rende una grande azienda.”

Ma come si traduce, in termini pratici, questa crescita aziendale? Quali sono, cioè, le azioni da mettere in atto per mantenere lo slancio iniziale e sviluppare il business? Nelle prossime righe troverai la risposta a queste domande e molti altri consigli utili su come far crescere un’azienda.

 

Strategie per uno sviluppo aziendale continuativo

Deve esserti chiaro, innanzitutto, che per mantenere l’impulso iniziale e trasformarlo in una crescita aziendale continua e duratura non esiste un processo specifico. Ciò detto, però, puoi (o, per meglio dire, dovresti) seguire alcune indicazioni certamente preziose.

 

Definire obiettivi nel piano di sviluppo aziendale

Portare avanti un piano di crescita aziendale significa raggiungere gli obiettivi fissati all’interno del Business Plan. È fondamentale che gli obiettivi siano condivisi tra tutti coloro che partecipano al business e che i risultati dei singoli traguardi siano costantemente misurati.

C’è un altro aspetto molto importante che devi tenere in considerazione: non lasciarti accecare dai successi a breve termine e, anzi, continua a sviluppare costantemente la tua impresa.

 

Il ruolo del marketing nel mantenere la crescita

In concreto, per far crescere la tua azienda devi migliorare ciò che fai e come lo fai, trovando nuove strategie per contenere i costi e aumentare i profitti. Concentra le tue attenzioni su sviluppare nuovi prodotti o servizi ma preoccupati anche di perfezionare quelli già realizzati.

Proprio in merito a quest’ultimo aspetto riveste un ruolo chiave il settore del marketing: i clienti, infatti, sono soliti perdere in fretta interesse e rivolgere le loro attenzioni alla concorrenza. Ridestare quell’interesse è, pertanto, fondamentale.

 

Tenere d’occhio la concorrenza

Non abbiamo citato a caso la concorrenza: ricorda che proprio i tuoi concorrenti di maggiore successo possono offrirti lo spunto giusto per migliorare la tua offerta. Analizzare la concorrenza ti permette, infatti, di capire dove puoi e devi migliorare, di individuare nuove tendenze di successo e di valutare nuove opportunità di crescita.

 

7 Azioni pratiche per la crescita continua

Ti avevamo promesso 7 consigli utili per mantenere lo slancio iniziale e raggiungere un successo duraturo con la tua startup ed è arrivato il momento di mantener fede alla parola data: mettiti comodo e presta ben attenzione a queste azioni pratiche da attuare nelle tue strategie di crescita aziendale.

 

Creare un piano marketing efficace

Come già sottolineato, il marketing gioca in un ruolo chiave in questa partita: nel tuo piano di sviluppo aziendale devi necessariamente elaborare un marketing plan efficace.

Devi sapere che sono purtroppo tante le startup, anche tra quelle con un ottimo potenziale, che falliscono nel giro di poco tempo perché non in grado di andare oltre all’idea innovativa che sta alla loro base. Un buon piano di marketing e comunicazione studiato nei più minimi dettagli è ciò che ti permette di definire gli obiettivi da raggiungere (e le risorse da utilizzare) nel breve periodo ma anche sul medio-lungo termine, così da poterti assicurare un buon posizionamento sul mercato.

 

Calendarizzazione di eventi e promozioni

In termini concreti, un’azione pratica molto utile è quella di creare un calendario che tenga nota di iniziative promozionali e scadenze. Tieni bene a mente che tali annotazioni non devono essere legate in modo esclusivo all’attività online ma anche, laddove previste, a eventi e fiere del settore, che rappresentano preziose opportunità per promuovere la tua attività.

 

Fare networking e creare partnership

Oltre che per promuovere la tua attività, eventi e fiere sono utili occasioni anche per costruire una rete con altri imprenditori e, più in generale, operatori del settore. Fare networking e creare partnership è un’ottima strategia di marketing low cost perché ti dà la possibilità di trovare nuovi canali di vendita (oltre che, laddove possibile, nuove forniture più convenienti).

Un consiglio fondamentale, in tal senso, è quello di cercare e scegliere solo aziende disposte e in grado di valorizzare davvero il tuo brand.

 

Sviluppare fedeltà e fidelizzazione del cliente

Sostenere la crescita aziendale non significa affatto dimenticarsi dei clienti già acquisiti per trovarne di nuovi. Un passaggio fondamentale per alimentare la spinta verso il successo, al contrario, è proprio quello di cercare di creare legami duraturi con i clienti, sviluppando la loro fedeltà.

Ricordati sempre che i clienti fidelizzati sono una fonte di guadagno più stabile rispetto a quella assicurata dai nuovi clienti.

Tra le strategie di fidelizzazione del cliente più usate una menzione particolare va ai programmi fedeltà, che prevedono incentivi e ricompense esclusivi utili a convincere il cliente a tornare ad acquistare i prodotti o servizi dell’azienda.

 

Gestione e ottimizzazione delle vendite

Le vendite rappresentano un altro step cruciale della crescita aziendale: per gestirle in maniera ottimale devi individuare con precisione il tuo target di riferimento, conoscere i tuoi clienti già acquisiti e potenziali, studiare e misurare le tue campagne e dedicare particolare attenzione al servizio clienti.

 

Innovazione e sviluppo di nuovi prodotti

Lo abbiamo già sottolineato: migliorare i prodotti o servizi già offerti è importante, ma lo è anche svilupparne di nuovi.

Tieni a mente che le nuove idee possono arrivare da varie fonti: dai clienti ai concorrenti, da amici e famigliari agli articoli sui media. Studia il mercato alla ricerca di nuove tendenze e testalo mettendo a disposizione dei consumatori le tue nuove idee, così da poter sfruttare anche i loro feedback per offrire prodotti o servizi ancora migliori. Può apparirti un processo costoso e rischioso ma considera anche che può essere molto, molto redditizio.

 

Impostare indicatori di performance e revisione dei risultati

Misurare è, come sempre, un’azione importante (anzi, indispensabile). Fissa i tuoi obiettivi e rivalutali periodicamente (con scadenze precise) alla luce dei traguardi raggiunti (o non raggiunti), così da poter individuare gli aspetti di maggiore successo e rafforzarli.

 

Conclusioni e next steps

Come ormai ti sarà chiaro, sostenere la crescita aziendale significa intervenire con azioni precise in diversi ambiti gestionali. Perché funzioni, non dimenticare di condividere questa esigenza con tutto il team, non fermarti dopo i primi successi e mantieni un occhio sempre vigile sulla tua concorrenza.

Nicola Zanetti

Founder B-PlanNow® | Startup mentor | Startup consulting & marketing strategist | Leading startup to scaleup | Private angel investor | Ecommerce Manager | Professional trainer | Book writer

info@b-plannow.com

Lascia un commento