Vuoi rimanere aggiornato sul mondo delle startup? Visita il nostro blog

Guida fondamentale alla gestione dei team di lavoro
Tempo di lettura: 6 minuti
Aggiornato al 15 Aprile 2024

Guida fondamentale alla gestione dei team di lavoro

Quando avvii una startup , devi considerare molti fattori, in ottica presente e futura. Per esempio, devi mettere in conto che, con la sua crescita, ti ritroverai sempre più a delegare alcune responsabilità ad altri. La gestione del team di lavoro può rappresentare un aspetto molto delicato, soprattutto per chi è abituato a sbrigare tutte le mansioni in prima persona. Non solo: l’impiego di personale può richiedere una spesa rilevante ed è perciò ancor più importante che tutto fili liscio.

Per questi motivi (e non solo), sapere come gestire un team di lavoro è fondamentale: questa guida ti servirà a risolvere ogni tuo dubbio.

 

Gestione del team di lavoro: di che si tratta?

È importante chiarire innanzitutto cosa si intende per gestione del team di lavoro, o team management (per usare una formula molto in voga, a buona ragione, in questi anni).

La gestione di un gruppo di lavoro include una serie di competenze da acquisire e di pratiche da adottare allo scopo di riuscire a supervisionare in modo efficace una squadra e guidarla verso il raggiungimento di obiettivi comuni.

A livello più pratico, gestire un team significa pianificare, organizzare, dirigere e controllare le risorse umane di cui dispone l’azienda, così da massimizzare le loro prestazioni e raggiungere il successo.

 

Gestire un team di lavoro

Gestire un team di lavoro

 

Il ruolo del manager nel team

L’imprenditore Richard Branson, a proposito della gestione del team di lavoro, ha detto:

“Un team di lavoro ben gestito è come un’orchestra che suona all’unisono: la coordinazione e la collaborazione sono essenziali per ottenere risultati straordinari”.

Sulla scia del paragone fatto dal fondatore del Virgin Group, possiamo dire che il manager, all’interno del team, ricopre il ruolo di direttore d’orchestra. Il suo compito è quello di coordinare i membri dell’orchestra e spingerli a coordinarsi tra loro così da riuscire a suonare all’unisono.

Fuor di metafora, il ruolo del manager è quello di ispirare, guidare e motivare la squadra, spingendo così i suoi componenti a fare del loro meglio per il raggiungimento degli obiettivi dell’azienda.

Affinché possa riuscire a far ciò, ovviamente, il manager deve avere ben chiaro il percorso da seguire e deve comunicarlo in modo altrettanto chiaro a tutti i membri della squadra, così da metterli nella condizione ideale per rendere al meglio. Approfondiremo in seguito questo tema; prima, infatti, devi considerare l’impatto che la leadership del manager può avere sui membri del team di lavoro.

 

Impatto della leadership sul team

Quando diventi un leader, non puoi trascurare l’impatto che la tua leadership ha sul team: ricordati, innanzitutto, di essere coerente nelle parole e nei comportamenti, dai il buon esempio (per esempio, arrivando sempre in orario) e mostrati positivo anche nelle situazioni in cui sei più sotto pressione.

Preoccupati di affidare compiti e responsabilità in maniera equa e ponderata tra i tuoi collaboratori e prevedi incontri regolari con il personale, così da poter prendere in considerazione anche il loro punto di vista e gestire meglio eventuali conflitti.

 

Come migliorare e gestire un gruppo di lavoro

Fino a questo momento abbiamo solamente accennato ad alcuni consigli su come coordinare un gruppo di lavoro; ora è il momento di affrontare la questione in maniera più dettagliata.

 

Comunicazione trasparente

Una comunicazione trasparente è il primo requisito essenziale per la gestione del lavoro in team. Sai perché? Messaggi poco chiari rischiano di creare confusione e stress all’interno della squadra, abbassando il morale dei dipendenti e compromettendo la qualità del loro lavoro.

Ricordati, quindi, di comunicare sempre in maniera trasparente compiti, obiettivi e scadenze. Se ogni membro del team di lavoro sa cosa deve fare, quando farlo e perché, è in grado di lavorare in completa autonomia e in maniera più performante.

La chat interna rappresenta un ottimo strumento per velocizzare le comunicazioni ed evitare incomprensioni, ma solo se utilizzata nel modo giusto: le comunicazioni devono essere bi-direzionali e i dipendenti devono sentirsi liberi di parlare col manager per risolvere ogni loro dubbio o problema.

 

Definizione di obiettivi e responsabilità

Abbiamo già detto che definire e comunicare gli obiettivi in modo chiaro è molto importante. Conosci l’approccio SMART?

Si tratta di un particolare metodo che permette di fissare e raggiungere obiettivi chiari per il team di lavoro e che assicura una efficiente gestione dei compiti da parte della squadra. Secondo tale approccio, ogni obiettivo deve essere Specific (Specifico), Measurable (Misurabile), Achievable (Raggiungibile), Realistic (Realistico), Time-bound (Definito nel tempo).

 

Obiettivi SMART

Obiettivi SMART

 

Così come definire e comunicare gli obiettivi in modo chiara, fondamentale è anche assegnare le responsabilità in base all’esperienza e alle capacità dei componenti della squadra, senza sovraccaricare di compiti nessuno. Il perché lo scoprirai meglio nelle prossime righe.

 

Gestione del tempo

La pianificazione del tempo è un aspetto cruciale per una corretta gestione del team di lavoro: non dimenticare che, per gestire al meglio il tempo, devi prendere in considerazione le priorità della tua startup ma anche (e soprattutto) quelle del tuo team.

Gli strumenti di workflow ti permettono di gestire meglio compiti e tempi, così da migliorare la produttività dell’intera squadra.

 

Gestire e distribuire i carichi di lavoro

Lo abbiamo già sottolineato: è importante assegnare compiti e responsabilità nel modo giusto, anche distribuendo in maniera omogenea i carichi di lavoro. Ricorda che il rischio burn-out è sempre dietro l’angolo: al giorno d’oggi esistono software di project management in grado di offrirti una panoramica completa sulle assegnazioni dei compiti per ogni membro della squadra e sulle loro scadenze.

 

Valutare le performance del team

Valutare le prestazioni dei componenti del team con obiettività e in modo costante ti permette di scoprire i punti di forza e di debolezza della squadra e di intervenire tempestivamente per risolvere gli eventuali problemi, prima ancora che questi si verifichino.

Solo in questo modo, non abbassando mai la guardia, potrai cogliere i problemi prima ancora che questi influiscano in modo importante (e, a volte, anche in maniera irreversibile) sulle prestazioni del singolo o dell’intera squadra.

 

L’importanza del feedback (e di apprezzare il lavoro svolto)

Mantenere alti morale e fiducia dei dipendenti è ciò che li spinge a dare il massimo: per questo motivo, dovresti fornire feedback non solo quando emerge un problema da risolvere (ricordati di essere sempre costruttivo, anche in questo caso), ma soprattutto quando tutto fila liscio.

Oltre ai semplici feedback di apprezzamento per il lavoro svolto, potresti introdurre nella gestione del team di lavoro anche premi e riconoscimenti (singoli e di gruppo) per i risultati positivi ottenuti.

 

Gestione dei conflitti

I conflitti interni sono fisiologici, soprattutto quando gli obiettivi della startup sono ambiziosi e il gruppo di lavoro inizia ad allargarsi. Non avere paura: se sei consapevole di ciò, sei già a buon punto. Il passo successivo è risolverli nel modo più sereno possibile, velocemente e senza procrastinare, così da evitare che anche i piccoli problemi possano diventare grandi ostacoli alla corsa dell’azienda verso il successo.

 

Creazione di un ambiente di lavoro positivo

I consigli citati fino a questo momento hanno uno scopo più grande: quello di creare un ambiente di lavoro positivo, che favorisca la condivisione delle conoscenze e dove la creatività di ognuno sia incoraggiata e incanalata verso un obiettivo comune, che è il successo della startup.

 

Conclusioni: vantaggi di una gestione efficace del team

Non ci resta che affrontare l’ultimo tema: quali sono i vantaggi di una efficace gestione del lavoro? I principali sono 3: innanzitutto, come appena evidenziato, se l’ambiente di lavoro è positivo i dipendenti sono più felici.

Il secondo vantaggio è una diretta conseguenza di quanto appena detto: se felici, i dipendenti sono anche più produttivi, perché non avranno preoccupazioni legate al lavoro e potranno concentrarsi al meglio sui loro compiti e obiettivi, con il massimo entusiasmo.

Anche il terzo vantaggio è legato alla felicità dei dipendenti: una corretta ed efficace gestione del team di lavoro riduce il turnover dei dipendenti. A questo proposito, non dimenticare mai che, al di là dell’aspetto economico, le scarse relazioni interpersonali rappresentano una delle cause più citate dai dipendenti per motivare le loro dimissioni.

Nicola Zanetti

Founder B-PlanNow® | Startup mentor | Startup consulting & marketing strategist | Leading startup to scaleup | Private angel investor | Ecommerce Manager | Professional trainer | Book writer

info@b-plannow.com

Lascia un commento